Coniglio alla cacciatora: la ricetta

Coniglio alla cacciatora Coniglio alla cacciatora: se la vostra passione è la carne bianca sicuramente apprezzerete il coniglio. Un secondo facile da preparare adatto a tutte le occasioni per via del sapore delicato ed alla morbidezza della sua carne che si presta a varie preparazioni.

E’ molto importante però tenere costantemente sotto controlla la cottura, il sugo non deve mai asciugarsi quindi la carne dev’essere sempre umida ed il tempo di cottura deve essere di massimo tre quarti d’ora non di più, in ogni caso occorre controllare spesso la carne quando diventa bianca abbiamo raggiunto la giusta cottura.

Il coniglio ideale è quello che è stato allevato all’aria aperta e nutrito con cibi naturali, la sua carne deve presentarsi rosa, il fegato rosso brillante ed i reni circondato da un po’ di grasso. La carne del coniglio si sposa perfettamente con il vino bianco, le verdure e del buon pane casereccio.

Coniglio alla cacciatora: la ricetta

Gli ingredienti per quattro persone sono:

  • un coniglio a pezzi

  • 4 carote

  • 4 pomodori

  • 2 spicchi di aglio

  • 1 cipolla

  • una tazza di vino bianco

  • olive a piacere

  • 3 fette di pancetta

  • olio d’oliva

  • sale & aromi

  • capperi

  • dado

Versate dell’olio d’oliva in un tegame largo e lasciatelo scaldare quindi unitevi l’aglio ed i pezzi di coniglio che devono rosolare per bene a fuoco vivace. Mondate le carote e tagliatele a rondelle quindi adagiatele in una ciotola, unitevi i pomodori tagliati a spicchi, la cipolla tagliata a lamelle.

Girate i pezzi di coniglio sull’altro lato. Quando i pezzi di coniglio saranno dorati su tutti i lati toglieteli dal fuoco e metteteli da parte. Buttate l’aglio e fate soffriggere le verdure per poco. Quindi rimettete in pentola i pezzi di coniglio, unite le fette di pancetta sbriciolata e rimestate a fuoco vivace. Aggiungete la tazza di vino e poca acqua. Quindi unite i capperi, le olive, il dado o del brodo di carne caldo e gli aromi. Aggiustate di sale, abbassate il fuoco e coprite il tegame. Controllate spesso, quando la carne sarà bianca spegnete e servite in tavola.

Autore: Coltello e Forchetta

Condividi sui Social!

Lascia un Commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *