Ricetta dolci giapponesi: i mochi

Ricetta dolci giapponesiRicetta dolci giapponesi: come preparare i mochi

I mochi sono i famosi dolcetti giapponesi a base di rito glutinoso, hanno un significato quasi sacro e si servono di solito durante le feste.

Anticamente si preparavano secondo la cerimonia di preparazione è detta mochitsuki, con mortaio e pestello per il riso ma con la modernizzazione la tecnica è divenuta meno complicata.

Ricetta dolci giapponesi: i mochi

Ingredienti:

  • 1g di farina di riso glutinoso

  • 6 tazze di zucchero

  • 2 barattolo di latte di cocco

  • 1 barattolo di latte condensato

  • 2 tazze e mezza d’acqua

  • colorante alimentare

  • fecola di patate o amido di mais

Come Preparare i Mochi: procedimento

  1. setacciare la farina di riso glutinoso in una terrina, usando un setaccio o un colino

  2. unire: lo zucchero, il latte di cocco, l’acqua e poche gocce di colorante

  3. lavorare il composto con le fruste finché non è omogeneo senza grumi

  4. accendere il forno a 230°C

  5. prendere una tortiera e rivestirla con un foglio di alluminio che va poi oliato perché la pasta non deve entrare in contatto con l’alluminio

  6. cuocere per un’ora e poi lasciar freddare

  7. spargere un po’ di fecola di patate sul piano di lavoro e capovolgere la tortiera, togliere l’alluminio

  8. rimuovere la crosta dai bordi e tagliare il dolce in quadrati da spolverare con fecola di patate

Ricetta dolci giapponesi: i mochi, consigli

I mochi si possono servire con il gelato o una zuppa calda (trattasi in effetti di dolcetti invernali) e la pasta di base può essere anche usata per fare i daifuku.

Si possono rotolare nella farina di cocco o nella polvere del tè verde (matcha). Fra i coloranti si può scegliere fra rosso, verde e rosa oppure lasciarli bianchi.

Vi siete già cimentati nella preparazione dei mochi?

Quali altri dolci giapponesi sapete preparare? Conoscete la ricetta dei daifuku i famosi dolci ripieni di marmellata di fagioli?

Autore: Coltello e Forchetta

Condividi sui Social!

Lascia un Commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *